PICCOLI MUSICISTI CRESCONO

A Borgo Ferrovia i corsi pomeridiani di strumento musicale stanno riscuotendo un successo crescente,riscontrando l’entusiasmo soprattutto degli alunni delle classi prime.”Sono molto contenta di suonare il violino”afferma Cristina D’Alelio “e anche la mia famiglia lo è.Mi sto riscoprendo sempre più brava,e non vedo l’ora che arrivi il saggio di fine anno!”.”Il pianoforte è uno strumento bellissimo”aggiunge Fatima Giordano “grazie anche alle favolose lezioni della professoressa Rachele: certo,il solfeggio è molto faticoso,ma io ho capito che lei insiste per il mio bene e la ringrazio per questo,sono sicura che diventerò una bravissima pianista e ne sarò orgogliosa!”Sabina Iandolo osserva: “La prima volta alla lezione di pianoforte non sapevo fare nulla,ora ho imparato a leggere le note  e suono tanta belle canzoncine”.”Ormai a casa mi chiamano Paganini!”dice Maria Pia Tomasetti” Il violino ha un suono bellissimo che mi ha affascinata da quando ero piccola,e mentre mi esercito mi rendo conto dei progressi che faccio piano piano”.Emily Merlino dichiara:”La scuola ci offre tante opportunità importanti,una di queste è il corso di chitarra,che frequento regolarmente.Alla fine dell’anno io e gli altri chitarristi faremo un saggio stupendo  suonando  Il gatto e la volpe,La città di Pulcinella e il Tango: sarà una cosa meravigliosa e indimenticabile!”.”Sono contenta di frequentare queste lezioni pomeridiane” è il parere di Marianna Di Pasqua “e ricordo ancora con gioia il saggio natalizio,quando ho suonato al pianoforte, con impegno e tanta emozione, i brani imparati nei mesi precedenti”.Infine Adolfo Palinuro è entusiasta in particolare del professore di violino,Antonio Loffredo :”E’ molto bravo,gentile ed educato,ma è soprattutto paziente:io non avevo mai suonato il violino e all’inizio non sapevo nemmeno in quale posizione dovevo tenerlo!Grazie al mio professore ora sto diventando bravo,anche se devo migliorare ancora per diventare un bravo violinista”.Un altro strumento che ha molto successo tra i piccoli allievi è il sassofono:”E’ bellissimo,mi piace tantissimo e ne conosco ormai tutte le parti”dice con entusiasmo Mario Oliva”dai tasti delle note al portavoce,dal bocchino all’ancia,alla fascetta,al collare,al kiver,alle fascette.Inoltre esistono il sassofono contralto,il baritono e il tenore”conclude da vero esperto!”Il sassofono è uno strumento che mi ha sempre interessato” sostiene Salvatore Iannuzzi”e all’inizio pensavo che fosse facile da suonare,invece ho scoperto che è abbastanza difficile,però mi sto impegnando a suonarlo sempre meglio.Al concerto di fine anno sicuramente supererò l’emozione e la paura provate durante il saggio di dicembre,perché ci avrò messo tutto il mio impegno!”.Gianfranco De Napoli conclude con una simpatica affermazione:”Il sassofono è uno strumento che mi ha colpito sin da quando ero piccolo,infatti vedevo (e vedo ancora) il cartone I Simpson,dove c’è una bambina di nome Lisa che lo suona! Quando avrò finito la terza media e avrò superato l’esame,andrò al conservatorio e prenderò la laurea in musica,perché ho deciso che andrò a suonare il sassofono per tutta la mia vita!”Insomma…è proprio il caso di dire… PICCOLI MUSICISTI CRESCONO!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>