Dalla Scuola di Borgo Ferrovia, due lettere a Papa Francesco

pope_fra

INTRODUZIONE ALLE LETTERE DEI RAGAZZI DI 3^ C

Mentre approfondivamo l’argomento “lettera”, i ragazzi hanno colto l’invito di provare a scrivere una lettera ad un personaggio contemporaneo, usando il registro informale: uno dei personaggi più “gettonati” è stato Papa Francesco, e abbiamo scelto due tra le lettere più belle e significative, che tra l’altro sono state pubblicate sul numero 4 del noto settimanale “IL PONTE”, lo scorso 15 febbraio,con grande gioia e soddisfazione di tutti gli alunni della nostra scuola.

—————————————————————————————————————————————————–

Sua Santità,

spero che questa mia lettera di solidarietà e apprezzamento per il lavoro che sta svolgendo Le arrivi.Le ho scritto perché sento il bisogno di farLe sentire la mia vicinanza,anche se sono un semplice ragazzo della provincia di Avellino: sono sicuro che Lei terrà conto del parere di noi ragazzi.Dalla Sua elezione a Sommo Pontefice,noto molti cambiamenti che vogliono riportare la Chiesa ai suoi compiti originari.La reputo una persona umile e affettuosa, soprattutto con i bambini: sono queste le caratteristiche che La rendono così amato da tutti. Io L’ammiro perché penso che nessuno avrebbe rinunciato ai privilegi che potrebbe avere e perché fa il possibile per combattere la povertà nel mondo.Ho molto apprezzato il fatto che Lei,in Sardegna,abbia condiviso con tutta la popolazione la sofferenza, facendo capire a quelle persone che non bisogna arrendersi di fronte alle difficoltà, inoltre La stimo per aver invitato tutti ad essere solidali e pregare per il popolo sardo affinchè ritrovi un equilibrio e riprenda le attività.

Sarebbe un’enorme gioia per tutti noi riceverLa in visita qui ad Avellino…

Le porgo i miei più distinti saluti, Gerardo Davidde,classe 3^C

I.C.San Tommaso-Francesco Tedesco-Plesso di Borgo Ferrovia Avellino

 

Santo Padre,

che le parole dettate dal Suo cuore e dalla Sua anima pura rendano meno sofferenti le pene che debbono affrontare ogni giorno quelle persone che, lungo il cammino della loro vita,hanno perso qualsiasi cosa.La preghiera,si sa,è un atto d’amore rivolto a chi ne ha bisogno,e ciò che viene chiesto con devozione e misericordia viene sicuramente ascoltato.La Sua voce senza peccato giunge ai cuori di tutti,donando tepore e speranza a coloro che ne hanno bisogno;le Sue,con le nostre preghiere,rivolte al nostro Padre Celeste misericordioso,saranno una voce sola che giungerà a Lui come un grande urlo di speranza,sollievo ed aiuto per coloro che in questi momenti di disperazione si affidano alla Sua luce.

Giovanna Sarno,classe 3^C,I.C.San Tommaso-F.Tedesco-Plesso di Borgo Ferrovia

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>